approfondimenti

Procida Musica 2008

Durante l’anno scolastico 2007-2008, l’Istituto Superiore di Procida “F. Caracciolo - G. da Procida” ha voluto celebrare, in linea con le indicazioni che provengono dal Ministero ed in particolare, dal Comitato Nazionale per la diffusione dell’apprendimento pratico della musica, la “Settimana della musica”.
La manifestazione è stata ideata affinché, con iniziative programmate nell’arco di sette giorni, con eventi, incontri, dibattiti, l’arte dei suoni potesse esplicare la sua magia, la sua efficacia educativa e formativa.
Procida ha fatto da cornice, con i suoi colori ora sgargianti, ora tenui, con la piacevolezza del paesaggio ed il mistero di una natura che resiste agli attacchi di uomini e cose.
Dal 2 al 7 maggio, l’isola è stata travolta da “Procida musica”: una rassegna realizzata grazie al contributo dell’Amministrazione Provinciale di Napoli, con il patrocinio morale del comune isolano.
L’evento culminante delle giornate è stato l’incontro tra i ragazzi ed il maestro Luis Bacalov, premio Oscar per la colonna sonora del film “Il Postino”, in gran parte girato sull’isola
L’idea di favorire l’incontro della grande musica con i giovani è stata salutata dal successo registrato in termini di presenze e di interesse per l’evento, che ha alternato momenti di “amarcord”, di musica dal vivo e soprattutto vellutate riflessioni che il compositore argentino ha condotto con la pacatezza e il nobile distacco che lo caratterizzano.
Il riconoscimento di tali qualità ha spinto l’Amministrazione comunale ad invitare nuovamente il maestro a Procida per il conferimento della cittadinanza onoraria.
La presenza, come ospite d’onore alla serata di apertura della manifestazione, del maestro ha reso possibile un avvincente dibattito con i giovani isolani sulla musica intesa quale filosofia, stile di vita, storia di uomini.
Nella suggestiva cornice dell’Abbazia di San Michele, Bacalov ha parlato con gli studenti di Procida spiegando la magia della musica, che non tramonta mai. Ha illustrato le fasi della gestazione della colonna sonora del film di Troisi o dell’isola, tout court, come ritengono i procidani, convincendo i ragazzi che non esiste musica colta e musica popolare bensì solo musica interessante e musica noiosa, buona musica e musica non buona.
La rassegna, coordinata dalla scrivente Prof.ssa Atalia del Bene, è nata dalla collaborazione tra le tre scuole dell’isola con l’intento di dare una risposta concreta a quanti credono che la musica sia soltanto un genere di consumo per i giovani, ritenuti a torto, assolutamente incapaci di cogliere la valenza artistica della musica e di gustare il bello in assoluto.
La scuola ha tra i suoi compiti quello di diffondere la pratica musicale: la possibilità cioè di comprendere quello che si ascolta e, come è auspicabile, di “fare” musica, di suonare uno strumento, di cantare in un coro, di condividere con gli altri il piacere, che è costruire architetture sonore.
A completare la serata, va registrata l’esibizione del “Coro Polifonico Pleiadichorus” e del “Coro di San Leonardo” nonché, della pianista Maria Grazia Ritrovato Buonoconto.
Nei saluti e ringraziamenti conclusivi il Dirigente Scolastico Maurizio Piscitelli, ha sottolineato come questo progetto, in rete tra le scuole dell’isola, abbia contribuito a stimolare nei giovani fruitori un approccio con la musica pratica, intesa come linguaggio, che arriva diritto al cuore di ogni persona sensibile al bello, al vero e al bene.
A completare le giornate della rassegna “Procida Musica”, vanno ricordate le esibizioni dei gruppi musicali “Risonanza”, “Neverland”, l’ensemble della Scuola Media Statale “A. Capraro” e i cori dell’Istituto Superiore e del Circolo Didattico “V. Scialoja”.

Atalia del Bene