» Home


MUOVERSI CON GUSTO
"Muoversi con gusto", come allude il titolo con il polivalente gioco di parole, presenta una proposta operativa che condensa nello stesso itinerario di lavoro educazione alimentare ed educazione motoria, con in più il valore aggiunto della connotazione calda, affettiva che deriva dalla contestualizzazione delle attività nel territorio di appartenenza.
Attraverso la conoscenza del proprio spazio inteso come patrimonio di tradizioni alimentari, di ambienti naturali, luoghi produttivi e di civiltà, il percorso suggerito intende indurre negli studenti comportamenti consapevoli in relazione all'alimentazione e al movimento, al fine di favorire la loro crescita armonica e far loro adottare una condotta permanente di vita sana come garanzia del benessere globale della persona per tutto l'arco della vita.
L'esempio di itinerario didattico presentato, che ha a riferimento una specifica tipologia ambientale, la costiera della Regione Calabria, è offerto solo come traccia di lavoro: altri potranno essere elaborati più attinenti alle particolarità geografiche, alle specificità produttive e ai retaggi culturali della zona in cui vivono gli alunni cui i percorsi stessi sono destinati. Si suggeriscono alcune tematiche che potrebbero costituire campi di ricerca per itinerari didattici da sviluppare con riguardo alle peculiarità delle diverse aree geografiche.
"L'oro verde" rappresenta un'ipotesi di lavoro riferita alla coltivazione dell'olivo e al processo di lavorazione da cui si ricava l'olio.
Il percorso "Tra profumi e sapori" potrebbe condurre i ragazzi a conoscere e ricercare sul campo le varie specie botaniche presenti nel loro habitat con particolare attenzione rivolta a quelle utilizzabili per l'alimentazione umana ed animale o in erboristeria.
Le contestualizzazione della proposta potrebbe prevedere un'articolazione progressiva, a cerchi concentrici, che muovendo dalla conoscenza dello spazio "vicino", si estenda poi alla provincia e successivamente alla regione, utilizzando quale filo conduttore un percorso di ricerca che leghi il movimento alla scoperta sul campo degli stili alimentari autoctoni, dei sapori e dei prodotti tipici. Il connubio alimentazione-movimento bene si associa sia con il territorio italiano così paesaggisticamente e culturalmente ricco, sia con le sue tradizioni alimentari, strettamente legate alla varietà degli ambienti naturali.
Splendidi e numerosi i modelli territoriali:
  • le coste frastagliate, luminose per la trasparenza delle acque e i colori delle spiagge e delle scogliere, con i prodotti della pesca, soprattutto il pesce azzurro fresco e conservato;
  • le pianure e i pianori ricchi di coltivazioni autoctone e di pascoli rigogliosi;
  • la collina e la montagna sempre naturalisticamente ricche e profumate pur nella diversità della loro configurazione.
Percorrere il territorio e godere di tutte le sue risorse vuol essere il file rouge di questa proposta didattica che, attraverso esperienze dense di sollecitazioni culturali e di implicazioni emotive, vuole condurre i giovani a conoscere ed apprezzare le tradizioni e le realtà produttive locali, ad amare lo spazio in cui è inserito e conseguentemente ad adottare un modello di vita corretto dopo averne concretamente sperimentato i vantaggi per l'anima e per il corpo.