Manifesto delle alunne e degli alunni europei

Seminario
Torino 17-18 dicembre 2007



Nei giorni 17 e 18 dicembre 2007, con il sostegno organizzativo dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, si è svolto a Torino presso il Centro congressi di Villa Gualino, l’incontro per la presentazione delle attività svolte nel primo anno della Campagna di adesione ad “Un manifesto delle alunne e degli alunni europei” lanciata dal Ministero della Pubblica Istruzione in occasione delle celebrazioni per il cinquantenario della firma dei Trattati di Roma, che portò nel 1957 alla nascita dell’Unione Europea.

La manifestazione, ha permesso, attraverso la voce di coloro che ne sono stati i veri protagonisti (studenti ed insegnati) di dare visibilità ad una selezione di prodotti (musicali, grafici, video…) che hanno illustrato le esperienze più significative realizzate a livello locale durante l’anno del Manifesto.

Dagli studenti sono state raccontate esperienze di interscambio con Paesi europei ma anche extraeuropei come Kenia e Messico, di laboratori sull’Europa svolti in orario extrascolastico e di progetti sulla storia in dimensione europea condivisi con giovani di altri paesi e realizzati attraverso lo strumento della videoconferenza che ha permesso loro di dialogare, collaborare insieme e far crescere le loro competenze anche a distanza.

Gli insegnanti hanno parlato delle iniziative che hanno visto la luce nei loro istituti attraverso l’adesione al “Manifesto delle alunne e degli alunni europei”. Le attività presentate hanno tutte dimostrato la voglia e la capacità delle scuole di lavorare all’interno di un ambiente a dimensione europea nel quale l’apprendimento e la certificazione delle lingue, la mobilità e la realizzazione di partenariati sono finalizzati alla crescita culturale degli studenti tanto quanto l’attenzione verso la convivenza civile, l’identità culturale e il sostegno agli studenti migranti e alle loro famiglie.

Durante la manifestazione sono state proiettate le trasmissioni che Rainews 24 ha dedicato al “Manifesto delle alunne e degli alunni europei”. Inoltre è stato presentato il progetto radiofonico che la sede Rai FVG in collaborazione con l’ Ufficio scolastico Regionale del Friuli Venezia Giulia e con la DGAI del Ministero della Pubblica Istruzione intende realizzare per aprire un dibattito a livello territoriale e nazionale sui temi del “Manifesto “ e, più in generale, sulla dimensione europea dell’educazione in una zona transfrontaliera per eccellenza. Gli Uffici scolastici regionali per la Liguria, il Piemonte e la Toscana hanno presentato le esperienze di lavoro che intendono realizzare sul loro territorio per continuare a sostenere le istanze del “Manifesto delle alunne e degli alunni europei” mentre le Marche hanno fornito i primi dati relativi al Concorso “Musica per un manifesto” che si concluderà con la premiazione delle scuole vincitrici in occasione di un prossimo evento nazionale.

L’Ufficio scolastico regionale per il Lazio, infine, che in collaborazione con classi delle scuole elementari ha rielaborato le tematiche del Manifesto realizzando un “Manifesto delle bambine e dei bambini europei”, ha presentato un nuovo concorso specifico per le scuole primarie.

Un ringraziamento speciale agli studenti e professori dell’IIS “Luigi des Ambrois”di Oulx che si sono esibiti con i loro strumenti e soprattutto con le loro voci dimostrando ancora una volta come la musica possa essere un coinvolgente strumento di dialogo al disopra di qualsiasi lingua, di qualsiasi territorio e di qualsiasi età.







 
Torna indietro indietro torna su Torna su





Stiamo lavorando per migliorare la stampa delle pagine. Ci scusiamo per il disagio.