archivio.pubblica.istruzione.it top
spacer


Attenzione:
sezione in aggiornamento

Alcune pagine/sezioni potrebbero non funzionare correttamente


Torna alla homepage




 
 Pubblicazioni

Le trasformazioni della
scuola nella societÓ multiculturale

L'indagine sulle trasformazioni della scuola nella società multiculturale muove dalla considerazione che la scuola, di fronte al mutamento epocale costituito dalla forte presenza di alunni stranieri al proprio interno, ha necessità di comprendere a fondo gli effetti di tale trasformazione e di produrre risposte adeguate in termini organizzativi e gestionali.
La presenza degli alunni stranieri come fattore in costante crescita nella vita scolastica apre infatti nuove e diverse questioni che investono la sfera della didattica ma anche quella psico-pedagogica, antropologica e culturale.

La presenza degli alunni stranieri introduce infatti nel quotidiano scolastico piccole e grandi difficoltà e contraddizioni che spesso rischiano di mettere in ombra il grande patrimonio di potenzialità positive, in termini di arricchimento culturale ed umano, insite nell'incontro tra culture diverse.
L'indagine si propone, pertanto, di seguire, attraverso il ricorso integrato a metodologie quantitative e qualitative, il percorso che accompagna la presenza dell'alunno straniero nella scuola: dalla iscrizione all'impatto con i compagni, con i docenti e con l'istituzione; dai processi di apprendimento a quelli di comunicazione, socializzazione e integrazione; nonché di approfondire, per ciascuna delle fasi e dei processi osservati, gli elementi di criticità ma anche le potenzialità e gli aspetti positivi.

In altri termini, se essenziale è stata e sarà la esatta conoscenza quantitativa del fenomeno, la sua costante crescita impone di approfondire l'analisi con altri elementi non immediatamente quantitativi. Tale analisi sarà effettuata elaborando i dati di un apposito questionario inviato via Intranet alle scuole di ogni ordine e grado ed i focus group sono serviti anche come fase prodromica per affinare e selezionale al meglio i quesiti qualiquantitativi da sottoporre all'attenzione delle scuole.
Nel giro di qualche mese, utilizzando i risultati dei focus group e dei questionari trasmessi alle scuole, il Ministero dovrebbe esser in grado di avere un'imponente massa di elementi conoscitivi al fine di meglio affinare gli interventi professionali e finanziari.
Accanto ad una lettura dei processi, le finalità dello studio si concentrano sui singoli soggetti che, da diversi punti di vista e con diversi gradi di responsabilità, vivono e si confrontano con la nuova situazione: gli alunni, i docenti, i genitori degli alunni italiani e stranieri; ciò consente infatti di poter leggere ed analizzare le dinamiche ed i percorsi dialettici tra resistenze ed aperture che regolano le opportunità di integrazione degli alunni stranieri.

In tale lettura una particolare attenzione va prestata all'atteggiamento degli alunni italiani: è da questi, infatti, che viene la più ampia e sincera apertura al nuovo, al diverso; è tra i compagni di classe, nella esperienza quotidiana, che si realizza quella profonda complicità ed amicizia che nasce da una spontanea disponibilità e da un profondo e consapevole riconoscimento dell'altro come soggetto, come persona.

È, questo, un messaggio ed un segnale forte che gli alunni mandano alla istituzione e che l'istituzione ha il dovere di raccogliere e valorizzare, attivando tutti gli strumenti possibili, in termini organizzativi e culturali, per amplificarne il significato ed il valore.

Volume redatto da:

Servizio per l'Automazione informatica
e l'Innovazione Tecnologica

Direzione Generale
per l'Istruzione Elementare

Agenzia per la Scuola
costituita nell'ambito di un'intesa fra EDS e LUISS Management

per informazioni:
saiit.uff1@istruzione.it

Indietro

 
 

Pubblicazioni

Anno 2008
Anno 2007
Anno 2006
Anno 2005
Anno 2004
Anno 2003
Anno 2002
Anno 2001
Anno 2000
Anno 1999
Anno 1998
 

spacer

Direzione generale per la comunicazione

© 1998-2006 Ministero della Pubblica Istruzione
Viale Trastevere, 76/A - 00153 ROMA

Centralino 06 5849.1