archivio.pubblica.istruzione.it top
spacer


Attenzione:
sezione in aggiornamento

Alcune pagine/sezioni potrebbero non funzionare correttamente


Torna alla homepage




 
 Pubblicazioni

Alunni con cittadinanza non italiana
Scuole statali e non statali
a.s. 2001/2002


Parte 1
Parte 2
Parte 3

La nuova indagine nazionale sugli alunni con cittadinanza non italiana, di scuole statali e non statali, apre una finestra sul mondo. Nel consegnare una fotografia puntualissima del fenomeno, i dati si riferiscono all'anno scolastico 2001/2002, introduce anche molti interrogativi, curiositÓ e piste di conoscenza rispetto al mondo che Ŕ oltre la scuola.


Quello delle famiglie degli alunni stranieri, quello del lavoro dei genitori e di un tessuto economico multiforme e vitale fatto anche di piccoli centri e piccole imprese.
Un tessuto che spiega le ragioni di una presenza diffusa e multiforme.
Sono 181.767 gli alunni stranieri, con una percentuale del 2,31%, inferiore certo a quella di altri paesi europei, provenienti da ben 186 paesi del mondo.
L'aumento progressivo negli ultimi anni del numero di alunni pone l'accento sul carattere di stabilitÓ assunto dal fenomeno immigratorio ed evidenzia la necessitÓ di una pianificazione delle risorse e degli interventi.
Si sta sviluppando un impegno a diversi livelli, centrale e periferico, per monitorare il fenomeno dell'immigrazione a scuola, per conoscerlo, per approfondire le diverse implicazioni, e, soprattutto, per entrare all'interno dei progetti e delle iniziative in modo da coglierne le finalitÓ educative, la portata innovativa e gli esiti nei diversi contesti scolastici.
La scuola rappresenta il principale canale di integrazione dei minori immigrati. Costituisce non solo un luogo privilegiato per la trasmissione e la costruzione di modelli culturali ma anche un ambito importante di incontro e di confronto, di interazione e di scambio.
Una scuola delle cittadinanze dunque. Europea nella sua ispirazione, radicata in una identitÓ nazionale solida, condivisa, capace di nutrire e difendere le tante identitÓ locali. Ma al contempo capace di costruire una identitÓ pi¨ ampia, fatta di valori universali.

Volume redatto da:
Servizio per l'Automazione Informatica
e l'Innovazione Tecnologica

Dipartimento per lo Sviluppo
dell'Istruzione
Dipartimento per i Servizi nel Territorio
EDS Electronic Data Systems Italia S.p.A.
Servizio di Consulenza all'Attività Programmatoria

per informazioni:
saiit.uff1@istruzione.it

Indietro

 
 

Pubblicazioni

Anno 2008
Anno 2007
Anno 2006
Anno 2005
Anno 2004
Anno 2003
Anno 2002
Anno 2001
Anno 2000
Anno 1999
Anno 1998
 

spacer

Direzione generale per la comunicazione

© 1998-2006 Ministero della Pubblica Istruzione
Viale Trastevere, 76/A - 00153 ROMA

Centralino 06 5849.1