archivio.pubblica.istruzione.it top
spacer


Attenzione:
sezione in aggiornamento

Alcune pagine/sezioni potrebbero non funzionare correttamente


Torna alla homepage




 
 Pubblicazioni

La spesa per l'istruzione dei comuni
e delle province
Anno finanziario 2000

(Pagg. 23)

Il profondo processo di decentramento amministrativo che ha interessato la societÓ italiana negli ultimi anni ha ampliato e valorizzato il ruolo delle autonomie locali rideterminando ed estendendo le materie di loro competenza.

Nel settore dell'istruzione, in particolare, numerosi provvedimenti legislativi hanno, in diverso modo, toccato la sfera delle competenze degli enti locali. Alcuni affidando ad essi nuovi compiti e responsabilitÓ, come l'erogazione dei sussidi per i libri di testo (L. 448/1998 e successive ) o delle borse di studio a sostegno delle spese sostenute dalle famiglie (L.62/2000 e DPCM 106/2001), altri abrogando l'obbligo di prestazione di determinati beni e servizi, come il trasferimento allo Stato del personale scolastico in servizio presso le scuole statali ma dipendente dagli enti locali (L.124/1999 art. 8). Altri ancora hanno ridefinito le competenze tra province e comuni nel campo dell'edilizia scolastica, prevedendo l'attivazione programmata di finanziamenti straordinari in tale settore (L. 23/1996).

E' parso, quindi, utile porre l'attenzione sulle risorse finanziarie di cui gli enti locali dispongono nel settore istruzione e formazione, per descriverne le principali caratteristiche e dinamiche. La possibilitÓ di effettuare la presente analisi Ŕ stata favorita anche dal significativo miglioramento registrato negli ultimi anni, sia in termini quantitativi sia sotto il profilo qualitativo, dalle statistiche in materia di finanza locale. Da una parte l'applicazione, ormai a regime, dei nuovi modelli di certificato del conto di bilancio (D.P.R. 194/1996) consente di ricavare informazioni pi¨ dettagliate sui flussi finanziari delle amministrazioni locali, dall'altra la realizzazione di una rilevazione rapida dei certificati di conto di bilancio da parte dell'ISTAT, in collaborazione con il Ministero dell'Interno, secondo procedure e modalitÓ telematiche, permette l'acquisizione delle informazioni in tempi notevolmente pi¨ ridotti rispetto al passato.
Nel quadro della collaborazione da tempo avviata su questa materia tra l'Ufficio di Statistica del Ministero ed il Servizio Statistiche sulle Istituzioni pubbliche e private dell'ISTAT, sono stati messi a disposizione i dati di base delle spese degli enti locali - comuni e province - per le funzioni d'istruzione e formazione pubblica.
Su tale base informativa sono state eseguite una serie d'elaborazioni, a livello regionale, volte a costruire un insieme d'indicatori che descrivessero i principali aspetti della spesa degli enti locali.
Si ringrazia il "Servizio Statistiche sulle Istituzioni pubbliche e private" dell'ISTAT per la collaborazione prestata.

Volume redatto da:

Servizio per l'Automazione Informatica e l'Innovazione Tecnologica
Ufficio VI - Ufficio di Statistica


Indietro

 
 

Pubblicazioni

Anno 2008
Anno 2007
Anno 2006
Anno 2005
Anno 2004
Anno 2003
Anno 2002
Anno 2001
Anno 2000
Anno 1999
Anno 1998
 

spacer

Direzione generale per la comunicazione

© 1998-2006 Ministero della Pubblica Istruzione
Viale Trastevere, 76/A - 00153 ROMA

Centralino 06 5849.1