archivio.pubblica.istruzione.it top
spacer


Attenzione:
sezione in aggiornamento

Alcune pagine/sezioni potrebbero non funzionare correttamente


Torna alla homepage





HTML 4.01 valido!

Valid CSS!
 
header  Archivio News

DIPARTIMENTO PER L'ISTRUZIONE
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici
Ufficio I

Uff. di riferim.: Div. I Dirig.: Dr. S. Scala
Prof. A. Bordoni - Tel. e Fax 06/58493221
e-mail: andrea.bordoni@istruzione.it
Dr.ssa F. D'Alessandro - Tel. 06/58492792

Prot. n. 673

Allegati
Roma, 27 gennaio 2005

Destinatari

Oggetto: GARA NAZIONALE PER GLI ALUNNI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI CHE HANNO CONSEGUITO IL DIPLOMA DI QUALIFICA NELL'ANNO SCOLASTICO 2003/2004 E PER GLI ALUNNI DEGLI ISTITUTI TECNICI CHE AVRANNO CONSEGUITO L'AMMISSIONE AL QUINTO ANNO DI CORSO NEGLI SCRUTINI CONCLUSIVI DEL CORRENTE ANNO SCOLASTICO 2004/2005.

  1. PREMESSA E CONSIDERAZIONI GENERALI

    Si conferma, anche per il corrente anno, lo svolgimento della Gara in oggetto, in considerazione della sua validità e della favorevole accoglienza da parte delle scuole e degli studenti, nonché della rilevanza degli obiettivi che le sono propri (valorizzazione degli alunni, verifica di abilità acquisite e di livelli professionali e culturali raggiunti in relazione ai curricoli, scambio di esperienze tra realtà socioculturali diverse, diffusione sul territorio di una immagine dell'istruzione adeguata alle nuove realtà emergenti in campo nazionale ed europeo, approccio sempre più puntuale ad un sistema integrato scuola-formazione).
    Attese tali finalità, si pregano i Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali di seguire con attenzione la manifestazione e di favorire e supportare gli istituti nella partecipazione e nell'organizzazione della stessa.
    I Dirigenti Scolastici degli istituti di riferimento presso i quali si svolgeranno le prove nazionali (indicati nell'allegato), si attiveranno presso tutte le componenti locali, ivi comprese quelle imprenditoriali, al fine di coinvolgere sempre più ampi settori sociali nell'iniziativa, tesa anche, si rammenta, a diffondere sul territorio la consapevolezza e la conoscenza dei contenuti e dei valori del settore dell'istruzione tecnica e professionale.
    A tal fine appare opportuno segnalare la possibilità di utilizzare, qualora fossero disponibili, anche i siti web degli istituti, sia per promuovere la manifestazione, sia per veicolare più rapidamente le comunicazioni presso i partecipanti.
    I Dirigenti Scolastici vorranno, inoltre, rendere partecipi dell'iniziativa medesima gli studenti, anche attraverso le loro rappresentanze.
    Allo scopo, infine, di disporre di sistematici elementi di monitoraggio e di valutazione, si pregano i Dirigenti Scolastici degli istituti di riferimento di relazionare, al termine delle prove, sul relativo esito.

  2. ORGANIZZAZIONE

    Viste le diversità curricolari presentate dai corsi di istruzione professionale e dai corsi di istruzione tecnica, che si riflettono sui tempi di acquisizione delle competenze specifiche da parte dei rispettivi studenti, si ritiene opportuno diversificare alcune caratteristiche organizzative delle Gare Nazionali nei due ordinamenti, che avranno quindi svolgimento in tempi diversi, come precisato più avanti al paragrafo 2b.
    Pertanto, alle gare potranno partecipare gli allievi che:
    • negli istituti professionali, nell'anno scolastico 2003/2004, abbiano superato gli esami di qualifica nei corsi indicati nella tabella sotto riportata;
    • negli istituti tecnici, nel corrente anno scolastico 2004/2005, otterranno la promozione alla quinta classe nei corsi indicati nella tabella sotto riportata.

    Istruzione Professionale Istruzione Tecnica
    Settore Industria e Artigianato
    operatore elettrico
    operatore elettronico
    operatore termico
    operatore meccanico
    operatore della moda
    operatore chimico biologico
    operatore delle telecomunicazioni
    operatore meccanico del settore odontotecnico
    operatore meccanico del settore ottico
    operatore grafico industriale
    operatore dell'industria del mobile e dell'arredamento
    Settore Servizi
    operatore della gestione aziendale
    operatore dell'impresa turistica
    operatore grafico-pubblicitario
    operatore ai servizi sociali
    operatore ai servizi di cucina
    operatore ai servizi di sala-bar
    operatore ai servizi di segreteria e ricevimento
    Settore Agricoltura e ambiente
    operatore agro-ambientale
    operatore agro-industriale
    operatore agrituristico
    operatore del mare
    Istituti Tecnici Agrari
    indirizzo agrario (progetto Cerere)

    Istituti Tecnici Industriali
    indirizzo elettrotecnica e automazione
    indirizzo elettronica e telecomunicazioni
    indirizzo meccanica
    indirizzo informatica industriale (progetto Abacus)
    indirizzo chimica

    Istituti Tecnici Commerciali, Geometri e Turistici
    indirizzo giuridico, economico, aziendale
    indirizzo geometri (progetto Cinque)
    indirizzo periti aziendali (progetto Erica)
    indirizzo programmatori (progetto Mercurio)
    indirizzo turistico (progetto Iter)

    2a) Fasi della manifestazione

    La Gara si svolgerà in due fasi:
    • a livello di singola scuola
      Ogni scuola individua, secondo propri criteri e nell'ambito di ognuna delle qualifiche o dei corsi indicati, lo studente ritenuto, per profitto scolastico e capacitÓ, più idoneo a rappresentare l'istituto (un alunno per qualifica o corso anche se l'istituto ha più sedi).
    • a livello nazionale
      Conformemente al criterio stabilito nelle precedenti circolari e che viene ribadito, sono individuati, di norma, quali istituti di riferimento presso i quali svolgere la prova nazionale, le scuole i cui allievi sono risultati vincitori nella precedente edizione.

    I nominativi degli studenti, individuati a livello di singola scuola, uno per ciascuna qualifica o corso di istruzione tecnica, dovranno essere segnalati, nel più breve tempo possibile, ai Dirigenti Scolastici dell'istituto di riferimento, al quale dovrà essere parimenti inviata copia della documentazione didattica utile per accertare le competenze ed abilità tecniche e professionali acquisite dai relativi studenti.
    Gli stessi studenti verranno convocati, in fase immediatamente successiva, presso l'istituto medesimo per sostenere, in sede nazionale, le prove finali oggetto della gara.
    Gli alunni dell'istituto presso cui si svolge la gara nazionale potranno partecipare fuori concorso.

    2b) Prova nazionale

    In relazione ai settori di interesse, ciascuna prova nazionale consisterà nell'elaborazione di casi o nello sviluppo e realizzazione di progetti concernenti le discipline tecniche maggiormente professionalizzanti dell'indirizzo di studi, tratti dalla propria realtà produttiva.
    La durata della prova è prevista di norma in due giornate di cinque ore ciascuna, fatte salve eventuali modifiche per particolari situazioni.
    La fase nazionale delle Gare riservate agli allievi dell'istruzione professionale dovrà essere svolta nel periodo marzo/maggio 2005. Per gli alunni dell'istruzione tecnica la fase nazionale si terrà nel periodo compreso tra ottobre e dicembre 2005. ╚ opportuno ricordare, inoltre, per quanto riguarda l'uso dei computer nello svolgimento delle gare, che gli alunni partecipanti con propri programmi applicativi dovranno essere in grado di gestirli autonomamente e che i docenti accompagnatori potranno eventualmente aiutare gli studenti limitatamente all'installazione del software.

    2c) Commissioni di valutazione

    Le valutazioni saranno effettuate da apposite commissioni costituite da un Ispettore Tecnico del settore, indicato dall'Ufficio Scolastico Regionale o da questo Ministero e/o da uno o più rappresentanti della Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici, dal Dirigente Scolastico dell'istituto di riferimento e da uno o più docenti di materie tecniche dell'istituto stesso, nonché, eventualmente, da rappresentanti esterni del mondo produttivo.
    In relazione al numero dei partecipanti all'iniziativa, la commissione potrà essere costituita da un numero maggiore di docenti.

    2d) Altre disposizioni

    I criteri per la determinazione del contenuto specifico della prova nazionale e per la valutazione saranno stabiliti dalle commissioni prima dell'inizio della prova stessa.
    Saranno formulate graduatorie finali per ciascuna qualifica o corso di istruzione tecnica e, a parità di punteggio, precederà l'allievo più giovane. Tali graduatorie saranno comunicate, quanto prima, a quest'ufficio con l'elenco nominativo degli alunni munito dell'indicazione completa dell'Istituto di provenienza, indirizzo ed intitolazione. Dovrà essere, altresì, comunicato l'elenco di tutti gli istituiti che hanno partecipato alla gara.

    2e) Premi per i vincitori

    Ai primi tre classificati per ciascuna graduatoria verrà rilasciato dal Ministero un attestato di merito ed un premio in denaro nelle seguenti misure:

    1° premio € 775
    2° premio € 516
    3° premio € 516

    Una volta concluse le diverse fasi nazionali della manifestazione si terrà, presso questo Ministero, in data da stabilire, una cerimonia di premiazione, nel corso della quale saranno consegnati i premi ai vincitori.
    I premi in denaro e gli attestati di merito destinati agli alunni secondi e terzi classificati saranno invece recapitati direttamente presso gli istituti di appartenenza.

  3. ASPETTI FINANZIARI - INDICAZIONI PER GLI UFFICI SCOLASTICI REGIONALI

    I Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali, competenti per il territorio dove funzionano gli istituti di riferimento di seguito elencati, destineranno, ai medesimi istituti, in aggiunta ai finanziamenti per le normali esigenze di funzionamento, una somma di € 8.000 (ottomila euro) per far fronte alle spese relative all'organizzazione della gara ed al conferimento dei premi per ciascun indirizzo.
    Resta inteso che dovrà essere sostenuta dagli istituti partecipanti la spesa riguardante le missioni dei docenti accompagnatori, i viaggi e il soggiorno degli allievi.

IL DIRETTORE GENERALE
Silvio Criscuoli

Allegati:

Istituti di riferimento (formato PDF - RTF)

Destinatari
Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione autonoma della Valle d'Aosta - Aosta

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento

All'Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano

Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti Professionali

Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti Tecnici

Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore con indirizzi tecnici e/o professionali

  [an error occurred while processing this directive]

spacer

Direzione generale per la comunicazione

© 1998-2006 Ministero della Pubblica Istruzione
Viale Trastevere, 76/A - 00153 ROMA

Centralino 06 5849.1